Review party: Un nuovo inizio di Monique Scisci

.

Ve l’ho ancitipato e ora è finalmente arrivato:

ecco la super novità del 2019! 

“Un nuovo inizio” di Monique Scisci, 

attesissimo seguito di “Chiudi gli occhi”

❣️

Trama

La passione non ha mai fine

Sono trascorsi sei mesi da quando Mads se n’è andato e nella vita di Josephine sono cambiate molte cose. Il suo rapporto con Ben si è di nuovo raffreddato, la sua amica Celine frequenta un biologo e ha molto meno tempo per lei. Sempre più sola, Josephine si rifugia allora tra le pareti della Maison, l’unico luogo in cui sente ancora viva la presenza di Mads e dove si lascia sedurre dal mondo della dominazione, insieme a un giovane musicista. Tuttavia, in seguito all’aggressione subita, inizia a soffrire di attacchi di panico e l’angoscia la spinge ad affidarsi a un terapeuta. Un uomo dal fascino rude, lo sguardo intenso e molti tatuaggi. Dopo un inizio di terapia estremamente conflittuale, Josephine comincia a lasciarsi andare. E in seguito alla scoperta di un oscuro segreto di famiglia, il loro rapporto diventa sempre più profondo…

Passione e seduzione: una storia indimenticabile di amore e rinascita

Recensione

5/5 _ Eccellente

Il fatto è che mi mancava. Mi mancava come l’aria dopo una corsa a perdifiato. Mi sentivo monca, senza una gamba o un braccio o peggio, senza entrambi. Ero contaminata dal dolore e ogni cosa, anche il più piccolo dettaglio che mi riportava alla mente lui, gettava un’ombra sulle cose che facevo. La sua assenza era ovunque.

La vita di Josephine ha subito una brusca virata quando Mads Kavén è apparso nella sua vita e l’ha sconvolta: sembra una frase un po’ da cliché, vero? Eppure se avete letto “Chiudi gli occhi” (clicca QUI per leggere la mia recensione) saprete cosa intendo: il modo in cui Mads ha ribaltato ogni prospettiva di Josephine è degna di una grande e sensuale storia d’amore e Monique Scisci rende loro giustizia.

Josephine ora è alle prese con il dolore dell’abbandono: l’abbiamo lasciata in partenza per la Svezia, ma Monique Scisci vuole far soffrire il lettore e con un uso sapiente della trama sorvola momentaneamente sul viaggio all’estero alla ricerca della verità e si concentra sin dalle prime pagine sul dolore di Josephine.

L’autrice in ogni suo romanzo ha sempre reso chiaro il suo talento per l’introspezione e la caratterizzazione dei suoi personaggi principali: Josephine non è una donna debole, eppure il dolore la sconvolge a ondate senza mai spezzarla e ciò che traspare è una protagonista forte, combattiva, innamorata, eppure ferita, tormentata ma mai debole o in cerca di commiserazione.

Perché l’unico problema è che non si può decidere chi amare, non si sceglie la persona giusta, quella che ci fa stare bene e con cui ci sentiamo in equilibrio. Spesso perdiamo la testa per le persone sbagliate, tormentate, contorte, quelle che si danno a metà, che ci spezzano dentro, che ci confondono. Perché l’amore è una guerra che non si affronta ad armi pari e io, contro Mads, avevo perso ogni battaglia.

Josephine ora deve fare i conti con il fratello Ben, con una madre malata che ormai non la riconosce più, con una compagnia sul punto del collasso e con il dolore per l’abbandono di Mads. Il tornando di confusione ed emozioni che la sconvolge la porta da una parte a dedicarsi alla dominazione nella stanza che le ha lasciato Mads alla Maison, dall’altra alla decisione di confidarsi con uno psicanalista, Gabriel Morgan.

La trama di “Un nuovo inizio” sembra ancora più intrigante, coinvolgente e piena di suspance del romanzo precedente: stiamo facendo un viaggio tra le anime dei protagonisti; ciò ci permette di osservare più da vicino mente e cuore di Josephine e l’aspetto più vulnerabile di un uomo come Mads. 

Era un uomo forte, potente, sicuro, poteva dominare ogni donna che cadeva nelle sue grinfie, poteva mettersi al di sopra di tutti, riusciva a proteggersi dalle emozioni, ma davanti a me era scoperto e per quanto provasse a difendersi, alla fine vincevo io o perdevamo entrambi.
[…] Si puntellò il petto con l’indice. «Sei qui, capisci? Qui, anche quando non ti posso raggiungere, quando penso, quando respiro, quando cammino, quando mangio, quando sogno. Tu sei qui, dentro, in ogni recesso, ovunque. E Cristo se ci provo a strapparti via, ci provo in ogni istante».
[..] «Non ti trascinerò nel mio inferno. Non voglio e non succederà».

“Un nuovo inizio” è un romanzo erotico che vi farà sospirare. È un romanzo d’amore che vi farà sognare. Inoltre amo come l’autrice abbia lasciato la sua impronta di mistero e suspance che la contraddistingue da sempre. 
.
Monique Scisci è un’autrice in continua crescita personale e professionale, una scrittrice che una volta scoperta non vorrete più smettere di leggere.