Review party: The Player di Vi Keeland

.

Buongiorno cioccolatini con granella di pistacchio,

come state?

Come preannunciato, oggi vi parlo di “The Player”

di quella pazza e grandissima autrice Vi Keeland! 

.

Trama

La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è in uno spogliatoio maschile, al termine di una partita. È la sua prima intervista come commentatrice sportiva. Un incarico importante e conteso, per il quale sono stati presi in considerazione molti altri giornalisti uomini, ma sui quali Delilah ha avuto la meglio, dopo molta gavetta e molti sacrifici.
Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, una mosca bianca in un universo di testosterone, sa come muoversi e non è facile metterla in un angolo. Eppure, quando Brody Easton già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l’asciugamano che lo copre, lei non sa proprio che fare. A metterla in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l’atteggiamento provocatorio e la sfacciataggine dell’atleta che, fin da subito, inizia infatti a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non esce con quel tipo di giocatore: di bell’aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste, dentro e fuori dal campo. E Brody Easton in questo è un vero giocatore…

Recensione

5/5 _ Eccellente

Delilah è una giornalista e finalmente è stata promossa a commentatrice sportiva dall’emittente per cui lavora. Il suo primo incarico è quello di intervistare i giocatori dei New York Steel ed è piena di agitazione ed eccitazione che si prepara alla consueta intervista negli spogliatoi post partita.

Il primo incontro tra Brody e Delilah è subito di fuoco: il giocatore di football ha la capacità innata di dire tutto ciò che pensa senza filtri anche se questo vuol dire flirtare senza alcun pudore con la giornalista sexy e Delilah, dal canto suo, ha un carattere forte e combattivo nonostante l’attrazione la spinga verso Brody senza lasciarle scampo..

Mi ci volle un minuto e avevo la voce rauca quando risposi, ma alla fine riuscii a darmi un contegno. «Perché dici queste cose?»
«Perché sono vere. Se potessi fare tutto quello che voglio durante un giorno libero… mi farei te.»
«Hai proprio una boccaccia.»
«Questa boccaccia vorrebbe farti delle cosacce.»
Avevo la sensazione di essere in cima alle montagne russe, sul punto di scendere in picchiata… solo che quella sensazione di ansia ed eccitazione non ce l’avevo nello stomaco, ma nelle mutande.

Nonostante l’attrazione che la lega a Brody, Delilah è fermamente convinta di non volere relazioni di solo sesso e prima di poter capitolare per prima, sarà il quaterback dei Steel ad accettare le sue condizioni perché comprende in poco tempo di non volere altro che lei a qualsiasi costo.

«Posso essere esclusivo. Diamine, il pensiero di te con un altro mi fa impazzire. E insisto sull’esclusività. E sulla frequentazione. Sono disposto a fare tutto quello che vuoi. La parte della relazione, be’, probabilmente avrò bisogno che tu sia paziente con me. È passato tanto tempo dall’ultima volta che ne ho avuta una. Probabilmente combinerò casini e ti farò incazzare un sacco, ma vorrei provarci.»

Da questo momento per i due protagonisti di “The Player” inizierà un’avventura non solo attraverso le gioie del sesso e dell’amore, ma anche attraverso quel doloroso passato che ha segnato tutti e due nel profondo e da cui devono guarire una volta per tutte prima di riuscire a vivere il proprio futuro giorno per giorno.

Vi Keeland ci porta tra le vicende di una coppia frizzante, spiritosa e sensuale. Ancora una volta accoglie il lettore in un’atmosfera leggera e spensierata per poi mostrarci l’altra faccia della medaglia: le porte del passato lasciate aperte, ferite che ancora ci fanno sanguinare e quando si rimarginano riescono comunque a condizionare il nostro presente a discapito del futuro.

Dopo “Bossman“, “The Player” tiene alto l’onore di questa splendida autrice che ci regala una storia appassionante e spiritosa che vi conquisterà.

Brody Easton, l’uomo che era entrato nella mia vita come una tempesta, si era rivelato la mia calma. Quanta ironia c’era in tutto ciò?

Vi Keeland ormai può scrivere anche una lista della spesa e io correrò in libreria a comprarla! Per fortuna Sperling & Kupfer ci regala un nuovo romanzo tra pochissimo “Beautiful Mistake” – in libreria dal 26 giugno – e meno male perché sono già in astinenza da questi fustacchioni così divertenti, sexy e innamorati!

.

Per l’occasione abbiamo pensato di deliziarvi con un piatto ispirato alla storia e dato che Dalilah e Brody sono amanti dei dolci.. ecco la crostata alla marmellata di mamma Radiosa! 

Semplice, ma buona e familiare: un dolce ad alto contenuto di calorie..

creato apposta per poterlo mangiare con la vostra metà e

una volta sazi pensare anche a smaltirlo! 😉 

Vi piace come dolce? Ecco la ricetta:

Ingredienti:
250gr di burro
500gr di farina di tipo 00
250gr di zucchero
Una bustina di lievito b(in casa Radiosa esiste solo Bertolini)
3 uova
Marmellata a vostro piacimento

Prendete un’insalatiera un po’ capiente e lasciate sciogliere il burro a temperatura ambiente per qualche ora. Quando notate che il burro è malleabile, aggiungete mezzo chilo di farina di tipo 00, 250gr di zucchero, la bustina di lievito e rompete tre uova. 

Successivamente amalgamate il tutto in modo da creare un impasto omogeneo e se necessario aggiungete altra farina. Continuate ad amalgamare fino a creare una sfera e poi lasciatela riposare 5/10 minuti in frigorifero a una temperatura non troppo bassa.

Una volta lasciata a riposo per il tempo indicato, riprendete l’insalatiera e dividete la sfera in due parti. Prendete la pirofila che preferite e una volta coperta la base con della carta da forno, stendete la pasta con le nocche delle mani in modo da evitare di rovinarla con le dita (credetemi, se per di più è molto friabile e delicata con le dita sarebbe un buco unico!). 

Ora che avete steso la pasta ricoprite la superficie con la marmellata che preferite poi prendete la seconda parte della sfera e sbizzarritevi!

Potete creare delle lunghe striscioline di pasta in modo da creare la tradizionale crostata (come in foto) oppure potete stendere la pasta e usare le formine dei biscotti per applicare la pasta a forma di cuore, di animale o fiore sopra la marmellata.

Con questa quantità dovreste riuscire sicuramente a fare almeno due torte ma dipende sempre da che pirofila usate di solito. Se vi avanza della pasta potete fare dei buonissimi biscotti oppure un tortino con la Nutella.. anche se per me i biscotti vincono su tutto!

Per quanto riguarda la cottura: infornare nel forno preriscaldato a circa 200 gradi e quando l’impasto risulta dorato affondate uno stuzzicadenti nella pasta per controllare che l’interno sia ben cotto. Una volta pronto, sfornare e lasciare raffreddare a temperatura ambiente e il gioco è fatto!

Se provate a farla, fatemi sapere com’è!

Un abbraccio adorati cioccolatini.

.

Trovate tutte le altre recensioni delle mie colleghe blogger qui:
.

Red Kedi

Aria’s Wild

Bookspedia

Il colore dei libri

L’universo dei libri

Esmeralda viaggi e libri

Le recensioni della libraia