Review party: Come mantenere un segreto di Sarah Morgan

.

Buongiorno lettori adorati,

oggi vi parlo del nuovo romanzo della regina del romanzo rosa: 

Sarah Morgan torna in libreria con

“Come mantenere un segreto”!

.

Trama

Nancy, matriarca della famiglia Steward, sa di non essere stata la migliore delle madri, ma come potrebbe mai spiegare alle sue figlie il vero motivo? Lauren e Jenna sono unite come solo due sorelle possono essere e molti anni fa hanno stretto un patto: mantenere un terribile segreto e non rivelarlo mai alla madre. Ma forse è arrivato il momento di svelare la verità? La figlia adolescente di Lauren, Mackenzie, maschera il suo dolore tenendo la madre a distanza. Lei, la zia e la nonna continuano a cercare di capirla, ma ci vorrà forse un estraneo per farle comprendere il vero significato della famiglia? Quando, nel volgere di pochi istanti, la loro vita cambia, le quattro donne si trovano insieme per un’intera estate e improvvisamente devono imparare di nuovo come essere una famiglia. E se svelare i segreti che ognuna di loro custodisce sembra essere la sfida più grande, potrebbe anche rivelarsi il momento più bello.

Recensione

4/5 _ Ottimo

La nostra meravigliosa e talentuosa Sarah Morgan ci porta a Martha’s Vineyard, un luogo accogliente, in una comunità di mare unita e anche un po’.. pettegola, come tutti i piccoli paesini!

Nancy Stewart e le due figlie, Lauren e Jenna, sono i pilastri del romanzo, insieme alla figlia adolescente di Lauren, Mackenzie.
Nessuno più della famiglia Stewart sa come si mantiene un segreto: Nancy sembra una madre incurante, vicina a tutta la comunità eed estranea solo per le sue figlie. Lauren vive a Londra con il marito Ed e la figlia Mac, sembra tutto perfetto con una casa a Notting Hill, un uomo rassicurante e pacato come Ed..

Jenna, dal canto suo, adora vivere a Martha’s Vineyard, è fortunata ad avere un uomo come Greg al suo fianco da tanti anni e l’unico neo che la ossessiona è il rimanere incinta. Ultima ma non meno importante, Mackenzie è un’adolescente arrabbiata e insicura che sta cercando di trovare la propria identità e accettarla per quello che è.

Ognuna di queste donne cova dentro di sé segreti che si accumulano e creano un muro tra loro stesse e il mondo. Quando un tragico evento smuoverà le loro vite, il destino farà si che si ritrovino riunite finalmente a Martha’s Vineyard e la scelta sarà quella di soccombere sotto il peso dei segreti o di liberarsi di questi muri invisibili per poter vivere tutte le cose belle che la vita donerà loro.

Come al solito, preferisco evitare di prolungarmi con la trama perché la nostra Sarah Morgan ha intessuto un romanzo pieno di segreti, colpi di scena con il suo tipico tocco romantico e non voglio rovinarvi il piacere di tutto questo.

Sarah Morgan è sicuramente una garanzia e “Come mantenere un segreto” sancisce non solo la conferma del suo animo profondamente romantico ma anche della sua bravura nello scavare nell’animo umano, nel rappresentare le difficoltà che noi donne affrontiamo a tutte le età, dall’adolescenza all’età matura. Il talento di un’autrice sta anche nel saper passare da un punto di vista a un altro coinvolgendo anche il lettore e vi assicuro che ci è riuscita: un momento ero immersa nelle turbe adolescenziali che mi hanno ricordato tanto le mie, un attimo dopo ero nella mente di Nancy, una donna adulta, sconfitta dalla vita e dagli eventi che troverà il modo di rialzarsi proprio grazie alle sue meravigliose figlie.

Inoltre, l’autrice trasporta sempre il lettore in paesaggi meravigliosi che fanno pensare a quanto di bello c’è intorno a noi: se avete letto altri romanzi di Sarah Morgan sapete a cosa mi riferisco: Martha’s Vineyard, non mi è entrata nel cuore come Puffin Island ma è stata un’ambientazione che ha fatto da sfondo perfetto alle tempeste che sopportano queste quattro protagoniste prima che finalmente si scorga il sole dietro le nuvole.

Lauren si alzò e si diresse verso la finestra. “Avevo scordato quanto amassi questo posto.”
“Pensavo che amassi Londra.”
“Infatti, ma qui è diverso. Londra è come un conoscente con cui sai che passerai una bella serata. Vineyard invece è come un vecchio amico con cui, quando ti ritrovi, scopri che le cose non sono mai cambiate.”

Se possibile, Sarah Morgan, in questo romanzo ha lasciato un segno ancora più profondo sia nell’animo dei protagonisti che in quello del lettore. Se siete fan di quest’autrice non rimarrete delusi e se non lo siete.. correte a leggere tutti i suoi romanzi, non ve ne pentirete!