Review party: Beautiful Mistake di Vi Keeland

.

Buongiorno frutti di bosco, come state?

Oggi è il turno di “Beautiful Mistake”

di Vi Keeland, un’autrice da tenere d’occhio!  

Trama

Quando Rachel incontra per caso, nel pub dove la sera lavora come cameriera, l’uomo che ha ammaliato la sua migliore amica senza confessarle di essere sposato, lei proprio non riesce a nascondere il suo disappunto. E così, quando lui, sentendosi osservato, le si avvicina, Rachel gli riversa addosso chiaramente quello che pensa di tutti gli uomini del suo genere: bugiardi, imbroglioni ed egocentrici. Peccato che ci sia stato un errore, e l’affascinante uomo in questione non sia quello giusto.
Rachel vorrebbe scomparire. Per fortuna, le probabilità di rivederlo sono pressoché nulle. In teoria. Perché, quando il mattino dopo Rachel arriva in università per affrontare la sua prima lezione come assistente del professor Caine West, beh, lui altri non è che la vittima della sua scenata.
Il primo sguardo tra i due, nell’aula gremita di studenti, è come una scarica elettrica. E, nonostante tutto, il professor West si ritroverà presto a infrangere tutte le regole del campus per lei.

Il nuovo e sensuale romanzo di Vi Keeland, Beautiful Mistake, ha esordito nella Top 5 del New York Times, confermando l’incredibile successo dell’autrice negli Stati Uniti, dove ormai è una presenza fissa nelle classifiche dei bestseller, e nel mondo, con oltre un milione di copie vendute.

Recensione

5/5 _ Eccellente

Questa volta Vi Keeland cambia le carte in tavola e ci regala una storia raccontata da due punti di vista su due piani temporali diversi: Rachel ci racconta la sua vita alle prese con il lavoro presso un bar, la tesi da specializzanda e le lezioni come assistente del nuovo professore di musica, Caine West;  dall’altra parte, un Caine molto più giovane e scapestrato, ripercorre gli eventi di quindici anni prima che, come potrete immaginare, lo hanno cambiato profondamente.

Il loro primo incontro è esplosivo e il giorno dopo quando Rachel scopre che l’uomo che ha aggredito verbalmente è in realtà il professore a cui farà da assistente per il corso di musica.. ci sarà da ridere! Nonostante l’inizio un po’ traballante, sarà proprio l’amore per tutto ciò che la musica significa che li unirà sia a livello lavorativo che umano.

Ovviamente Vi Keeland non ci fa mancare la sensualità e l’attrazione che scorre tra i protagonisti e men che meno un protagonista maschile sexy da fare male.

Se esisteva una categoria porno delle braccia, allora stavo guardando il mio canale personale. Mi sembrava sbagliato, ma, Dio se mi stavo godendo la vista!

Dalle prime pagine ho avvertito un’atmosfera diversa rispetto ai due libri precedenti: l’impronta divertente, ironica e sensuale dell’autrice è sempre la stessa ma ho avvertito meno ironia e più compassione, più dolore celato dietro ogni gesto dei protagonisti.

Quella di “Beautiful Mistake” è una Vi Keeland che mantiene alta la sua fama e ci regala un pizzico di emozione in più, una lettura che non potete assolutamente lasciarvi scappare.

.

Eccoci arrivati alla fine di queste splendide settimane dedicate a Vi Keeland!

Questa volta chiudiamo la recensione con due cocktail ispirati ai protagonisti:
ho pensato a un Vodka Sour con maracuja per Rachel perché è una donna forte, indipendente e ha quel tocco di sensualità che è accompagnato perfettamente dal maracuja.
Anche se lei è avversa agli alcolici non riesco a descriverla con un semplice e fruttato cocktail analcolico, quindi.. scusa, Rachel!

Conoscete questo cocktail? Sono in pochi a farlo e a conoscerlo, ma è uno dei miei preferiti in assoluto!

Ecco come si fa:

Cubetti di ghiaccio
5 ml di vodka
4 ml di sour (zucchero apposta per i cocktail)
3 cl di sciroppo di maracuja
3 maracuja

Dovete tagliare a metà i maracuja e svuotarli dalla polpa versandola in un bicchiere; mettete il ghiaccio a vostro piacimento e poi la vodka, il sour e in ultimo il succo di maracuja. Quando è tutto pronto shakerate con energia il tutto e versate il cocktail vodka sour maracuja in un bicchiere. Servirlo ben freddo con mezzo maracuja e un po’ di zucchero.

Una bomba! …Un po’ come Rachel nella vita di Caine!

E per CainePer questo protagonista pieno di sfaccettature che passa dal tempo presente come professore universitario a un passato da rocker ho pensato a un cocktail semplice, elegante, forte e deciso: il Gin Tonic.

Il Gin Tonic è molto semplice da miscelare, si prepara direttamente in un bicchiere highball pieno di ghiaccio, versando la quantità desiderata di gin a cui si aggiunge acqua tonica e una fetta di limone, che alcuni spremono dentro il cocktail.

Gli ingredienti sono:

4 cl di Gin
10 cl di acqua tonica
1 fetta di limone
Cubetti di ghiaccio
e se volete 2 fette di cetriolo o 2 gocce di Angostura

Colmate un bicchiere highball di ghiaccio, versate il gin, versate l’acqua tonica e spremete uno spicchio di limone per poi guarnire con una fetta di limone.

Vi ispirano o li avete mai provati? Voi che cocktail assocereste a questi protaognisti?

Fatemi sapere e buona lettura!

.
Trovate tutte le altre recensioni delle mie colleghe blogger qui:
.

Red Kedi

Aria’s Wild

Bookspedia

Il colore dei libri

L’universo dei libri

Esmeralda viaggi e libri

Le recensioni della libraia