Recensione: Remember – Un amore indimenticabile di Ashley Royer

Buongiorno lettori,

oggi vi parlo di un new adult che mi ha conquistata!

Trama:

Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne era davvero convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno le cose sono cambiate: il giorno in cui Delia, la sua ragazza, è morta in un tragico incidente d’auto. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Furioso con il mondo intero, Levi ha deciso di non permettere a nessuno di forzare l’armatura dietro cui si è barricato. Né a sua madre che lo ha spinto a lasciarsi alle spalle il passato e l’Australia, né a suo padre che gli ha aperto le porte di casa in Maine, e nemmeno a Delilah, la ragazza che gli è apparsa come in un sogno e gli ha ricordato terribilmente Delia. Delilah in realtà è più che contenta di stargli alla larga: l’ultima cosa di cui ha bisogno è un tipo così scontroso e imprevedibile. Ma più passano i giorni, e più si rende conto che, dietro quel modo di fare insolente e sprezzante, si nasconde un’anima profondamente ferita, un cuore spezzato che deve ritrovare se stesso. E solo lei può aiutarlo.

Dalla penna di un’autrice giovanissima, una storia sorprendente che racconta in modo delicato l’amore, il lutto e la malattia.
Un romanzo indimenticabile che ha conquistato il premio votato dai lettori di Wattpad come esordio letterario dell’anno. Un nuovo, straordinario fenomeno nato dal web.

Recensione:

❤️❤️❤️❤️❤️

Ma la mia realtà non è più un incubo. Ora riesco di nuovo a respirare. È come se dentro di me si fosse accesa una scintilla e continuasse a brillare anche nei miei momenti più cupi.
[..] Non mi dice come dovrei o non dovrei sentirmi. Mi accetta e mi comprende. Mi permette di essere me stesso. Le sta bene così come sono.
Questa è la cosa migliore che avrei potuto chiedere.

Questa è la tragica, bellissima e dolcissima storia di Levi.

Levi ha perso la ragazza che amava in un incidente stradale, il periodo che segue questa perdita è un oblio di sofferenza e silenzi. Levi non parla più, ha costruito intorno a sé una corazza di indifferenza, ostinazione e mutismo che nessuno riesce a superare, nemmeno la sua amata mamma o il suo migliore amico.
Per questo, quando niente sembra migliorare, la mamma di Levi decide di mandarlo a vivere dal padre nel Maine in modo da allontanarlo dall’ambiente che gli ricorda così tanto la sua amata Delia.
Come se il trasferimento a casa di un padre con cui non ha rapporti da anni non bastasse, la sua corazza vacilla quando incontra Delilah.

Chiudo gli occhi e cerco di calmarmi. Riesco solo a visualizzare quella ragazza. Il modo in cui ha sorriso, la fossetta che le è comparsa sulla guancia sinistra. I capelli castani che le sfioravano appena le spalle. Il rossore sul viso quando le è caduta la scatola. Prendo a pugni il cubicolo, facendolo ondeggiare.
Ho pensato che fosse lei.
Ho creduto che fosse tornata.
Ho creduto di poterla riavere indietro.
Ma non è Delia. Lei non tornerà mai più. Non la rivedrò mai più.
[..] Provo a concentrarmi su Candace, ma non ci riesco.
Riesco soltanto a pensare a quella ragazza, e a quanto la odio.

Nonostante la scontrosità di Levi, Delilah ne rimane affascinata e intrigata come se fosse un enigma da risolvere e una qualche attrazione la spinge pericolosamente vicino a lui.

Per quanto mi scocci ammetterlo, voglio risolvere il mistero di Levi Harrison.

Levi attraverserà la tempesta e quando capirà che dietro le nuvole il sole splende ancora e che ci sono persone che lo amano e lo ameranno per sempre.. troverà l’arcobaleno dopo la pioggia.

So che ho smesso da molto tempo di cercare la fine dell’arcobaleno, ma credo di averla trovata in Delilah.

.

Remember – Un amore indimenticabile” mi ha conquistata.

Sono sincera, il logo di “wattpad” sulla copertina non mi dava molta fiducia.. eppure mi sono dovuta ricredere e sono molto contenta di essermi sbagliata.

Lo stile di Ashley Royer è scorrevole, fresco e coinvolgente. La narrazione è alternata tra Levi e Delilah e, come sapete, è una scelta che apprezzo sempre molto perché permette di conoscere meglio i protagonisti e osservare come interagiscono tra loro.
L’aspetto che mi ha colpita e conquistata è stata la scelta del protagonista: Levi è il perno del romanzo, tutto gira intorno a lui e non mi era mai capitato che il personaggio maschile fosse il fulcro della storia.

-Quando succede, odio tutto e tutti, e voglio solo distruggere tutto.-
“Perché vuoi distruggere tutto?” indaga Candace.
-Perché tutto ha distrutto me.-

Levi è devastato da un amore spezzato e incapace di continuare a vivere; pensa che ogni sorriso sia un tradimento verso Delia e si trincera dietro un mutismo che lo “salva” da molte situazioni e lo protegge dalla vita.

Quando, l’altro giorno, sono scoppiato a ridere di nuovo per la prima volta, mi sono sentito confuso.. e ho riscoperto il piacere di lasciarmi andare. Allo stesso tempo, ho l’impressione di distruggere una parte di me che volevo restasse integra. In questo momento, però, la sensazione di gioia prevale sul senso di colpa che provo al pensiero di essere felice.

Un romanzo davvero bello che ci regala uno scorcio di quella sofferenza devastante che la perdita di un amore provoca e che dona speranza e amore dopo tanto dolore; proprio come l’arcobaleno dopo la pioggia.