Recensione: Gatsby ascendente Karenina di Camilla Tagliabue

 

Trama:

Tiene insieme, con gusto e leggerezza, grandi libri e piccoli consigli di sopravvivenza (sotto forma di vaticini astrologici).

“Dopo aver spulciato le effemeridi del 2017, badando solo ai transiti planetari più importanti (perciò non troverai indicato il giorno preciso in cui ti romperai un’unghia), ho individuato dodici romanzi che raccontano, nel modo più fedele possibile, le storie dei dodici segni nell’anno a venire. Siccome poi la grande letteratura è spesso tragica, e a nessuno si vuole augurare di finire sotto un treno come un’Annina Karenina o sparati in piscina come un Jay “Grande” Gatsby, a ogni trama principale segue un intreccio secondario, più felice, produttivo, o quantomeno istruttivo. Tutto il resto è fattucchierìa.”

Un oroscopo inedito. Un 2017 letterario da “La Libromante” che vaticina ogni lunedì su “il Fatto Quotidiano”. Dodici segni, dodici destini legati a dodici grandi romanzi, per invogliare allo stesso tempo a leggere e scoprire il prossimo futuro. Perché, che tu sia uno Scorpione il cui passato sta per tornare come quello di Jay Gatsby o un Ariete travolto da una sbandata amorosa come Anna Karenina, è bene ricordare che “Ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi… è un dono. Per questo si chiama presente.”.

Tolstoj? No, il Maestro di Kung Fu Panda.

 

Recensione:

❤️❤️❤️❤️❤️

Gennaio, si sa, è il mese dei buoni propositi e degli oroscopi che ci indicano la strada migliore da seguire, ci dicono quali armi affilare e quali battaglie dovremo vincere.

Tra dicembre e gennaio sono usciti dei titoli davvero carini e “Gatsby ascendente Karenina” è uno di questi!

In questo ebook, Camilla Tagliabue ha associato a ogni segno zodiacale un grande romanzo della letteratura e “Siccome poi la grande letteratura è spesso tragica..” ci fornisce anche un piano B su cui poter contare e non solo.

Non temete, lettori, tutto è spiegato nella comoda “legenda” che l’autrice ha posto all’inizio dell’ebook in cui ci spiega la struttura della storia: c’è la trama dell’anno, una sotto trama (il famoso piano B), “i personaggi che dovresti conoscere” e la “sentenza” (che fa tanto paura quanto sembra).

Ed ecco che leggendo il mio segno zodiacale, il Leone, mi ritrovo immersa nella storia di Romain Gary “La vita davanti a sé“.

Con uno stile frizzante e divertente, Camilla Tagliabue mischia le storie dei grandi classici con previsioni e consigli per ogni segno zodiacale senza tralasciare un tocco anche un po’ tagliente.

Kadir Yoûssef, questo il nome del padre di Momò, è un ex detenuto dell’ospedale psichiatrico-giudiziario, incarcerato per aver ucciso la compagna, una prostituta da lui “protetta”, nonché madre del protagonista Mohammed. Consolati, a te andrà meglio, a meno che in famiglia non vanti qualche killer pure tu: sia chi sia, la persona non gradita che tornerà dal passato per infilarsi bruscamente nel tuo presente ti farà maturare di colpo.

 

Adoro leggere l’oroscopo e l’idea di associarlo ai grandi classici è davvero bella. Mi sono anche divertita a curiosare tra gli altri segni e non potete assolutamente perdervelo! ❤️

 

Alla fine, dovrai fare solo lo sforzo di guardare avanti, più avanti, alla vita davanti a te.