Recensione: Festa di famiglia di Sveva Casati Modignani

.

Buongiorno cupcake al cioccolato fondente,

chiudiamo il mese parlando dell’ultima novità di

Sveva Casati Modignani: un nome, una garanzia.

Trama

È quasi Natale. A Milano, in un ristorante di piazza Novelli già addobbato a festa, la proprietaria si prepara ad accogliere le ospiti abituali del giovedì. Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole: quattro amiche, quattro giovani donne che ogni settimana si concedono quel momento di chiacchiere e confidenze. Due single, due in coppia, tutte alle prese con i dubbi del cuore: relazioni che le rendono felici a metà, uomini che dopo grandi dichiarazioni e doni preziosi si sono volatilizzati, oppure sono entrati in modalità-pantofola e pensano che il desiderio di ogni donna sia un robot da cucina.

Quella sera, le attende un compleanno da festeggiare. Ma anche una confessione imprevista: Andreina aspetta un bambino. Proprio lei, soddisfatta della sua vita da single impegnata nel lavoro, ora deve affrontare una scelta d’amore che la coglie impreparata. «Che non ti venga mai in mente di fare un figlio senza avere un marito», le ripeteva sempre sua madre, per risparmiarle quanto era capitato a lei in un’epoca in cui una situazione simile era causa di scandalo e grandi sacrifici per una ragazza. Andreina appartiene a una nuova generazione di donne, più emancipate e disinvolte, eppure di fronte a quella decisione si sente smarrita. Forse la risposta è già nel suo cuore, in quell’angolo buio in cui ha imparato a nascondere i sentimenti. Una cosa è certa: qualunque sia la sua scelta, le amiche le saranno sempre accanto, come una famiglia.

Sveva Casati Modignani torna con un romanzo fresco e brillante in cui si rispecchiano le donne di oggi, con i loro sogni e le loro fragilità, nuove ambizioni e quesiti di sempre. Una storia che parla dei valori più autentici e degli affetti più veri, quelli che ti fanno sentire a casa.

Recensione

❤️❤️❤️❤️❤️

Le protagoniste di questa storia sono quattro donne uniche e indivisibili: Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole; la direttrice del personale, l’avvocato, la pr e la madre a tempo pieno.
Quattro donne che si concedono una sera a settimana per stare insieme e gioire della compagnia reciproca.

Le loro cene settimanali erano più appaganti e liberatorie di cento sedute da uno psicanalista e, quando si salutavano per andare a casa, si sentivano leggere come piume.

Quelle che sembrano realizzate e felici della vita che conducono, sono invece donne che nascondono cicatrici del passato che le hanno segnate profondamente e l’annuncio di Andreina sarà il via per una serie di eventi, non concatenati, che sconvolgerà le vite di ognuna di loro.

Sveva Casati Modignani ci regala un romanzo breve ma altrettanto intenso e meraviglioso, come ogni sua opera.

L’autrice punta i riflettori su tutte le protagoniste ma quella che ha maggior attenzione è Andreina che si ritrova incinta e senza marito, proprio ciò che sua madre Viviana le ha sempre raccomandato di non fare. 

Con un piccolo salto nel passato scopriamo di più su Viviana e la piccola Andreina, sulle esperienze che l’hanno plasmata e la caratterizzazione si focalizza, poi, ponendo una piccola attenzione anche sulle altre protagoniste. 

È un romanzo davvero breve quindi non voglio dilungarmi troppo ma vi basti sapere che se all’inizio alcune scelte di Carlotta e Andreina mi hanno fatto storcere il naso, a fine lettura ho compreso i loro sentimenti e bisogni e ho apprezzato la maturazione finale di tutte e quattro le protagoniste. 

“Festa di famiglia” è un inno al potere dell’amicizia, alla forza inesauribile delle donne e all’amore di quella famiglia che non sempre è composta solo da legami di sangue. 

Un piccolo tesoro letterario che mi ha fatto respirare l’aria del Natale e che sarà un perfetto regalo da fare a voi stessi e a chi vi sta accanto.

“Tesoro, gli innamorati vanno e vengono, ma le amiche restano attaccate per tutta la vita, nella buona e nella cattiva sorte”, sentenziò Maria Sole.