Recensione: Big Rock di Lauren Blakely

.

Buongiorno tortini al cioccolato,

dopo tanto tempo torno sempre meno arrugginita (si spera)

e vi presento “Big Rock”,

una delle mie ultime letture per Newton Compton!

❣️

Trama

È facile pensare che io sia un bastardo. Sono intelligente, bello, ricco da far schifo e piaccio alle donne, il che mi rende il bersaglio perfetto di qualunque critica superficiale. Certo, potrei assomigliare al playboy che le riviste newyorkesi descrivono quando parlano di me, ma – indovinate un po’? – sono anche un bravo ragazzo. E infatti, quando mio padre mi ha chiesto di starmene tranquillo, in vista dell’arrivo di alcuni investitori un po’ all’antica, ho accettato. Non solo: per fare in modo che la vendita della sua gioielleria sulla Fifth Avenue vada a buon fine, reciterò la parte del ragazzo responsabile, con la testa sulle spalle. Posso riuscirci per mio padre, visto tutto quello che ha fatto per me. E così ho chiesto alla mia migliore amica e socia in affari, Charlotte, di recitare la parte della mia fidanzata durante la prossima settimana. In fondo dovrà solo portare un grosso diamante all’anulare sinistro, prima che questa farsa finisca…
E se un anello al dito significasse molto di più di quello che pensi?

Recensione

5/5 _ Eccellente

Raccontato interamente dal punto di vista del protagonista maschile, Big Rock è un romanzo fresco, divertente e sensuale che mi ha conquistata!

Lo stile dell’autrice è diretto e ha mantenuto la coerenza del personaggio descrivendo i suoi pensieri e i suoi gesti.
Siamo tanto abituati a leggere storie d’amore dal punto di vista femminile che rappresenta una ventata di aria fresca un romanzo rosa senza tante pretese che fa appassionare, emozionare e spiare tra i pensieri e sentimenti di un uomo bello, ricco e soddisfatto della propria vita.

Perché no, lettrici e lettori, Spencer non ha un passato oscuro che l’ha segnato nel profondo, ha un gatto di nome Fido, dei genitori che lo amano e un buonissimo rapporto con sua sorella. In più nella sua vita c’è Charlotte, la sua migliore amica dai tempi del college.

Proprio così. Questa non è la storia di un ragazzo con un padre ricco e bastardo e una madre fredda e acida. È il racconto di un ragazzo a cui piacciono i propri genitori e che piace a loro. E indovinate un po’? I miei si adorano.

Un altro importante aspetto di Spencer è la sua vena arrogante che non sfocia mai nel fastidio – almeno così lo è stato per me. Spencer sa di essere bello e nel prologo del romanzo parte con un monologo sulle dimensioni del suo pene. Si, avete letto bene: PENE.

Quindi penso capirete che inizialmente per quanto mi facesse sorridere il suo tono, avevo paura di essere incappata in un libro un po’ trash: eppure tutto ciò mi ha tratta in grande inganno perché a partire dal primo capitolo ho notato subito il tono leggero e genuino del personaggio, che mi ha fatto sorridere più volte nel corso del romanzo.

Approvo completamente il mio aspetto in questo venerdì mattina, e se fossi uno dei personaggi di una commedia dozzinale mi darei il doppio pollice alto.
Ma, sinceramente, non sono quel tipo di ragazzo. Voglio dire, chi si comporta così?
Al contrario, mi volto verso il mio gatto, Fido, e gli chiedo cosa pensa. La sua risposta è semplice – se ne va impettito nella direzione opposta, con la coda sollevata.

Tornando alla nostra storia: il padre di Spencer ha una catena di negozi di gioielli molto affermata e il suo sogno della pensione è quello di vendere l’attività che ha duramente costruito dal nulla a un imprenditore che sappia valorizzarla, poi comprare una barca con cui navigare e viaggiare insieme alla sua adorata moglie.

Il padre di Spencer non ha mai preteso da lui o dalla sorella che gestissero l’impresa di famiglia e ora che finalmente ha trovato un buon acquirente, è determinato a non lasciarselo scappare. Ed è proprio per questo motivo che Spencer si trova incastrato in una cena con la sorella, il padre e il Signor Offerman, l’acquirente (all’apparenza) perfetto.

La nostra storia ha veramente inizio quando il Signor Offerman indaga sulla vita sentimentale di Spencer, famoso scapolo, il quale, preoccupato che il suo modo di vivere possa danneggiare l’affare più importante di suo padre, decide di mentire e afferma di essere fidanzato da poco tempo con Charlotte, la sua socia in affari e migliore amica.

Eccolo qui, il gioco più vecchio del mondo quando si parla di romanzi rosa eppure non passa mai di moda!

Conta sulle dita. «Ok. Quindi abbiamo niente sesso anale, niente dormire insieme, niente stranezze, niente bugie. Lo facciamo per una settimana e poi torniamo a essere amici».
«Qualcos’altro?».
Mi guarda come se fossi pazzo. «Be’. Un’altra cosa c’è».
«Spara. Che cos’è?».
Fa roteare gli occhi. «Ovviamente, non bisogna innamorarsi», dice con completo sdegno verso il concetto espresso. Anch’io non posso fare a meno di snobbare la situazione. «Ma certo. Come se potesse mai succedere».
«Non succederà mai».
«Non esiste. Proprio no»
.
Fingere di amarsi sblocca qualcosa nella mente e nel cuore di tutti e due ed è stato davvero affascinante osservare come questo sentimento prendesse forma in Spencer.
.
Devo elaborare una strategia, ma non so neanche a proposito di cosa.
Essere più che amici?
Provare qualcosa di sincero?
Scoprire se lei ricambia?
Qual è la parola per questo sentimento? È come se il mio petto fosse un trampolino e il cuore stia per fare un doppio carpiato. Non ho mai provato niente di simile, e se lo faccio di nuovo potrei atterrare sulla testa.
O sul culo.
O sulla faccia.
.
“Big Rock” è un romanzo leggero che fa emozionare, ridere e sospirare d’amore. È privo di pretese, è strutturato in maniera lineare; è un romanzo rosa. Punto.
.
Non lasciatevi tradire dalla sexy arroganza di Spencer: è un romanzo da gustare tutto d’un fiato quando non avete voglia di drammi ma di tanto Amore con la A maiuscola!
.
Super promosso: e ora non vedo l’ora del prossimo!