Recensione: Nuova Terra di Dilhani Heemba

Trama:

Presi il suo viso tra le mani e i nostri sguardi si legarono tra loro. “Sarò tua, Dahal, sarò tua oltre tutti i confini del tempo e dello spazio. Sarò tua ovunque e comunque, lo sono sempre stata.”

La Terra come la conosciamo è cambiata, è cambiato il suo aspetto e la sua popolazione: a Nuova Eyropa, oltre alla Razza Umana, vivono la Razza dei Lupi Grigi e la Razza delle Tigri Bianche, uomini in grado di trasformarsi nei rispettivi animali e in conflitto tra loro da più di cento anni.
Shayl’n Til Lech, cresciuta come Umana in un orfanotrofio, impara a conoscere la povertà, a combattere con i pugnali e a odiare e temere i Lupi, le Tigri e la loro guerra. Gli occhi di Shayl’n hanno una strana colorazione, che lei crederà sia solo un brutto scherzo del destino, fino a quando non verrà rapita da un gruppo di Tigri Bianche. Con loro dovrà affrontare la sua natura di Mezzosangue, la trasformazione imminente, la sua eredità nascosta per anni, il potere del suo sangue e della sua mente, la disperazione della morte, le ragioni della guerra e le mille sfaccettature dell’amore.
Attraverso territori ammantati di neve, deserti sabbiosi, città vecchie e nuove, dovrà lottare per se stessa e per le persone che ama con ogni mezzo: pugnali, pistole, artigli, seduzione e sentimenti.

 

Recensione:

❤️❤️❤️❤️

Gli morsi un labbro, leggera. “E per te?Cos’è l’amore?” […]

“Per me l’amore sei tu che sorridi quando mi vedi. Sei tu che hai paura e non ti tiri indietro quando devi difendere qualcuno. Sei tu che mi dici di no quando qualcosa non ti va e tu che mi dici di si solo per farmi piacere. E’ il modo in cui ti appartengo pur rimanendo io; il modo in cui mi sento quando sono con te. Il modo di prenderci cura l’uno dell’altra. E’ il fatto che.. posso rinunciare a qualcosa di me, pur di stare con te. E poi è il modo in cui fai l’amore con me, è fare l’amore con te. Posso dirlo?”

Ho scoperto questo romanzo per puro caso, conoscendo su facebook l’autrice e leggendo piccoli estratti che mi hanno subito fatto pensare “Deve essere mio!” e devo dire che non mi ha assolutamente deluso!

Partiamo dalla storia.

La Terra è cambiata: dopo il 2012 una serie di cataclismi ha cambiato la geografia del pianeta. In questa nuova visione del mondo la razza umana non è la sola, ci sono anche le Tigri bianche e i Lupi Grigi, umani geneticamente mutati che ora sono in guerra tra loro.

La protagonista, nonchè voce narrante, è Shayl’n Til, una giovane ragazza che vive in un orfanotrofio a Roma e che un giorno viene rapita da alcune tigri bianche. Dopo molti giorni di viaggio le è ancora sconosciuto il motivo dell’improvviso interesse che le tigri hanno per lei ma tra scontri fisici e verbali capisce ben presto di non resistere al fascino del Capo Branco, l’uomo che l’ha rapita.. Ahilan Dahaljer Aadre.

Il loro è un amore proibito, a maggior ragione dopo che Shay scopre che suo nonno è Belden, re dei Lupi Grigi, e suo zio è Tagron, re delle Tigri Bianche.

Shay si troverà catapultata in una guerra non sua, inizialmente guidata dagli eventi e dal suo amore per Dahal, si scoprirà una donna coraggiosa e caparbia che tenterà in tutti i modi di sopravvivere con l’uomo che ama e di fermare la guerra civile che da troppo tempo sconvolge quelle terre.

 

Come anticipato la narrazione è in prima persona. La scrittura è buona e scorrevole, riesce sicuramente a rendere immagini chiare degli avvenimenti coinvolgendo così il lettore nella storia.

I personaggi principali sono Dahal e Shay e sono assolutamente ben caratterizzati, chiudi il libro e ti sembra di conoscere Shay da molto tempo. La odi, la ami, la vorresti come amica.. sentimenti contrastanti ma che, sicuramente, danno prova di quanto il protagonista si sia legato al lettore.

Molti sono i personaggi secondari che avranno più o meno importanza e che sicuramente non vengono trascurati dalla penna della scrittrice.

L’unico difetto che mi sento di attribuirgli sono gli eventi che, un po’ per la loro quantità un po’ per come vengono strutturati all’interno della storia, seppure coinvolgono, hanno rischiato di stancarmi durante la lettura. Ma questo non ha intaccato la mia opinione assolutamente positiva del romanzo.

La storia è sicuramente innovativa, è piena di avvenimenti, di cambi di ambientazione, ostacoli che i protagonisti dovranno superare. Il viaggio del lettore non è affatto semplice: ci saranno sospiri, risate e pianti.

Viene evidenziato molto il tema della guerra e tutto quello che ne concerne: battaglie, morti, feriti, bambini soldato e tanta sofferenza.

Protagonista assoluto però è l’amore tra Shay e Dahal, un amore unico e profondo. Due anime che si scontrano ma legate indissolubilmente.

Penso che questo romanzo si possa considerare di genere adult, non tanto per le scene di sesso che, nonostante non ce ne siano molte, sono raccontate molto bene senza essere volgari, quanto per il genere di storia e le difficoltà che i personaggi affrontano.

E’ sicuramente un libro completo e unico nel suo genere, merita di essere letto! Non perdetevelo!

(Per acquistarlo, essendo autopubblicato: http://www.dilhaniheemba.com/nuovaterrasaga.html )