“La cacciatrice di bugie” di Alessandra Monasta

8 OTTOBRE

Alessandra fa un lavoro che la mette a contatto con i fatti di cronaca criminale pi clamorosi del nostro Paese: Perito Fonico per i principali Tribunali e Procure in Italia. Ma cosa vuol dire esattamente? Vuol dire che Alessandra ha un orecchio assoluto per la verit e soprattutto per la menzogna. Su giornali e telegiornali si parla quasi ogni giorno di intercettazioni, ma non ci fermiamo mai a pensare come avvengano in concreto. Facile pensare che le intercettazioni vengano semplicemente trascritte… ma non cos. un lavoro molto pi complesso, delicato e… appassionante. Occorre ascoltare le voci. Identificarle. Riconoscere il variare delle emozioni e annotarlo. Capire chi dice la verit e quando E soprattutto saper determinare chi mente. Per una persona come Alessandra stare dalla parte della giustizia e della verit vuol dire essere unabile cacciatrice di bugie. Saper stanare la menzogna nascosta dietro un velo di falsa sincerit. Ma convivere con questo talento non semplice. Accanto alla crescita professionale, grazie al suo talento, Alessandra deve anche affrontare una crescita personale che spesso messa a dura prova proprio da quel talento, che le rende difficile convivere anche con la pi piccola, e magari benintenzionata, bugia.

Pagine 280
Euro –