In libreria: 28 Novembre

28 NOVEMBRE

Atlante dei luoghi immaginari – Ediz. a colori di Pierdomenico Baccalario Davide Calì

Illustrazioni di I. Mazzanti

In un tempo lontano un coraggioso guerriero conquistò a uno a uno tutti i regni del Sol Levante. Nessuno ricorda da dove partì, né quale fosse il suo vero nome: è stato tramandato ai posteri come l’Imperatore. Aveva combattuto sanguinose battaglie, assediato città, guadato torrenti e distrutto villaggi; tutto per conquistare la mano di una fanciulla di straordinaria bellezza: la Principessa Huo, l’unica donna d’Oriente con i capelli rossi come fiamma viva. Doveva trovarsi nella capitale del vecchio impero ma, quando venne setacciata in lungo e in largo dall’esercito dell’Imperatore, di lei non si trovò alcuna traccia. Un giorno un giovane scrivano, accompagnato da un servitore muto, si presentò al cospetto dell’Imperatore con un libro antico e prezioso: l’Atlante dei Luoghi Immaginari. L’uomo affermava che la Principessa era fuggita insieme al suo amante in un regno remoto e che l’Atlante era l’unica mappa che poteva condurre al suo ritrovamento. L’Imperatore affidò il compito ai suoi quattro fidati comandanti, che salparono l’indomani alla ricerca della Principessa perduta. Le navi della flotta presero il largo verso i quattro punti cardinali, ma nessun equipaggio poteva sapere a cosa stava andando incontro. Qualcuno tornò dal lungo viaggio, altri furono perduti, altri ancora rientrarono sotto nuove sembianze. Ognuno portò all’Imperatore notizie diverse sulla Principessa, ma tutti gli confidarono il racconto incredibile di un’avventura straordinaria.

Pagine 48
Euro 22,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Il pasto dell’iguana di Federico Maria Rivalta

Il cronista più imprevedibile d’Italia è diventato papà.

L’iguana è un animale a sangue freddo. Un sauro che si muove con felpata lentezza. Sebbene si nutra principalmente di ibiscus e basilico, nello stomaco di alcuni esemplari sono state rinvenute anche tracce di carne.

Non è veloce ma possiede una grande capacità di mimetizzazione. Nelle zone dove la vegetazione è fitta può capitare di non vederla anche se si guarda proprio nella sua direzione. Ovviamente, sempre che non decida lei di avvicinarsi a voi.

Ai giardinetti comunali ci sono la piccola Sonia con la mamma, un venditore di caldarroste, un uomo con un bambino e una suora. La mamma rivolge l’attenzione al cellulare per un attimo e quando risolleva lo sguardo la figlia è sparita.

Che fine ha fatto Sonia? E gli altri cinque bambini scomparsi prima di lei?

Un nuovo e delicato caso, diverso dal solito, per Riccardo Ranieri da poco diventato padre. Tra un pannolino messo male, una strigliata di Giulia, la sua compagna di sempre, e un’intuizione acciuffata all’ultimo secondo, il giornalista detective più geniale e maldestro d’Italia affronta il drammatico enigma con il cuore un po’ in mano e un po’ in gola. Al suo fianco un azzimato procuratore, un commissario fumantino e, naturalmente, i quattro zampe di famiglia: Mila e Ragù.

Pagine –
Euro 9,99

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Cosa rimane di noi di Manuel Sgarella

La prima inquietante indagine di Luca Morando, detto il Cieco.

L’esistenza di Luca Morando non è il peggiore degli incubi, ma la più atroce delle realtà. Come migliore agente della task force antipedofilia, ha risolto innumerevoli casi di bambini scomparsi. Ma non quello di sua figlia, la piccola Martina, che non ha mai più ritrovato. Il matrimonio con Nicole è crollato sotto i colpi di questa perdita dolorosa, così come la carriera in polizia, interrotta in un congedo forzato dovuto alle sue pessime condizioni fisiche e psichiche.

Ora il Cieco – così lo chiamavano i suoi ex colleghi poliziotti – è un uomo smarrito nel proprio tormento e schiavo della vodka pura a quarantotto gradi, trasparente come acqua, ma corrosiva come il suo passato. Solo il Santo, amico di sempre e fido informatore sui bassifondi milanesi, cerca di sostenerlo, anche offrendogli da bere.

Ma se una serie di strane circostanze aprisse una nuova pista sulla scomparsa di Martina? Se il Cieco tornasse a essere il cacciatore di una volta per risolvere il caso più importante della sua vita?

Negli strati sommersi di una Milano fatta di intrighi e corruzione, tra loschi personaggi e violenze quotidiane, Luca dovrà imparare a cercare qualcosa che nessuna indagine o bicchiere di vodka potrà restituirgli: la speranza in un domani migliore.

Edizione rivista: L’attuale edizione di Cosa rimane di noi include revisioni editoriali.

Pagine –
Euro 9,99

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Il passato non è un posto tranquillo di Manuel Sgarella

Una nuova indagine per il Cieco, una nuova speranza per tornare a vivere.

Sono passati due anni da quando Luca Morando, detto il Cieco, ha affrontato il caso più importante della sua vita, e con esso il dolore custodito dentro di sé. Ma quando il Santo, l’amico di sempre, gli chiede aiuto per risolvere uno strano intrigo del passato, Luca capisce che è il momento di tornare e di provare ancora una volta a fare i conti con le proprie vecchie ferite.

Diana Garbelli, giovane agente scelto dei NOCS, vuole far luce sulla morte del padre: il poliziotto Giorgio Garbelli è rimasto ucciso nel tentativo di liberare un ricco imprenditore ostaggio di una banda di criminali. Ma quell’operazione ha sempre avuto troppi lati oscuri agli occhi di Diana e, ora che il capo della banda è stato arrestato dopo anni di latitanza, è giunto il momento per capire cosa sia veramente successo.

Il Cieco riconosce subito l’animo tormentato di Diana, e in lei rivede tutto quel dolore che anche lui ha imparato a tenere ben nascosto dentro di sé, annegato nella vodka pura a quarantotto gradi e rinchiuso nella prigione di un isolamento autoimposto. Aiutare Diana potrebbe significare aiutare anche se stesso, cercare di ritrovare il senso di una vita ancora in frantumi e infine squarciare il velo di violenza e malaffare sotto cui si muovono le fosche trame di una Milano oscura e corrotta.

Pagine –
Euro 9,99

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

The selection – Il libro da colorare di Kiera Cass

Pagine –
Euro 16,90

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Una famiglia per Natale di Jay Northcote

Zac non ha mai avuto una famiglia tutta sua, ma Rudy ne ha una così grande da poterla condividere.

Rudy, timido e senza esperienza, ha una cotta per Zac fin dal momento in cui il suo nuovo collega è entrato dalla porta dell’ufficio. Una sera prima di Natale, Rudy trova il coraggio di farsi avanti, e iniziano a legare. Quando scopre che a Natale Zac sarà completamente solo, lo invita a passarlo a casa sua.

Zac preferisce tenere le persone a distanza, eppure quando Rudy gli offre un Natale in famiglia, resistere è impossibile. Lui è orfano, e rimane piacevolmente sorpreso dal modo in cui viene accolto a casa di Rudy. L’unico inconveniente è che tutti danno per scontato che loro siano una coppia. Non volendo deludere la madre di Rudy e trasformare il Natale in una situazione imbarazzante, decidono di non negarlo.

Per Zac non è certo difficile fingersi il fidanzato di Rudy, ma la recita gli fa desiderare cose che lo spaventano… per esempio avere davvero una relazione con lui. Ha già subìto abbastanza rifiuti nella sua vita, e ha paura di mettere a rischio il suo cuore. Se riesce a superarli, e a lasciar entrare Rudy nella sua armatura, per Natale potrebbe ricevere più di quanto avesse mai immaginato.

Pagine 177
Euro 3,49 Ebook

Traduzione: Sara Benatti

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Impatto di John Inman

A ventisei anni, Gordon Stafford pensa di avere i giorni contati. O almeno spera che lo siano. Prostrato dal senso di colpa e dal rammarico che scaturiscono dal terribile incidente d’auto di due anni prima in cui è rimasto ucciso un uomo, si sveglia ogni mattina con idee suicide. Anche se la legge gli ha assegnato un lavoro perché possa espiare le sue colpe, la redenzione personale è molto più difficile da raggiungere.

Poi Squirt – un semplice senzatetto che ha la sua croce da portare – lo salva da un destino terribile. Nel corso di quella notte, Gordon trova non solo una nuova luce da seguire, e forse persino uno scopo nella vita, ma anche la possibilità di un amore che lo aspetta alla fine del tunnel.

Gordon non avrebbe mai immaginato che sarebbe riuscito in qualche modo a perdonare se stesso, aprendo così il cuore abbastanza da ricevere accettazione e amore… proprio dalla persona a cui ha fatto più male.

Pagine 205
Euro 6,00 Ebook

Traduzione: Sara Benatti