In libreria: 2 ottobre

2 OTTOBRE

Sei ancora qui di Daniel Waters

UNO STRAORDINARIO ROMANZO, POETICO E ROMANTICO, DALL’AUTORE BESTSELLER DEL NEW YORK TIMES: IN CORSO DI PUBBLICAZIONE IN OTTO PAESI, È DIVENTATO UN FILM DIRETTO DA SCOTT SPEER, CON BELLA THORNE, NELLE SALE ITALIANE IL 27 SETTEMBRE.

Veronica Calder, sedici anni, non ha sempre paura dei fantasmi. Ci sono momenti in cui quasi non le importa di vederli ovunque attorno a sé. Fanno parte della sua vita ormai, non può evitarli. È così dall’Evento, ovvero dal cataclisma che ha colpito gli Stati Uniti uccidendo milioni di persone. Da allora gli spiriti delle vittime sono dappertutto, abitano le città, in un’insolita e quotidiana convivenza con i sopravvissuti. Per alcuni, la loro presenza è a tratti persino confortante, un modo come un altro per avere i propri cari ancora accanto a sé. 
Tutti, più o meno, sembrano essere scesi a patti con questa nuova realtà, eppure qualcuno non si è rassegnato. Qualcuno che, distrutto dal dolore per un lutto al quale non riesce ad arrendersi, mette in moto un piano tanto ambizioso quanto terribile. Un piano che soltanto Veronica può fermare.

Pagine 324
Euro 17,90

Traduzione: Chiara Brovelli

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Bad Boy – Mai più e ancora di Blair Holden

IL CAPITOLO FINALE DELLA ROMANTICA SERIE BESTSELLER BAD BOY CHE HA CONQUISTATO MIGLIAIA DI LETTRICI.
UN SUCCESSO INTERNAZIONALE SUL WEB, CON OLTRE 200 MILIONI DI VISUALIZZAZIONI SU WATTPAD, E IN LIBRERIA.
IN ITALIA LA SERIE È ENTRATA NELLA TOP 10 DEI LIBRI DI NARRATIVA STRANIERA PIÙ VENDUTI.

La storia iniziata in sordina tra la timida e insicura Tessa O’Connell e il dolce, spavaldo Cole Stone si è trasformata presto in una straordinaria favola d’amore. Non certo priva di tempeste. Ma Tessa e Cole, uniti, le hanno sempre superate. E ora sono più maturi e forti che mai.
Tessa ha detto addio ai giorni in cui cercava senza sosta conferme dal mondo esterno. Il rapporto con Cole e le nuove esperienze lavorative l’hanno resa più coraggiosa, indipendente e determinata a raggiungere i propri obiettivi e desideri. Tuttavia, le difficoltà di una relazione a distanza sono sempre in agguato e ogni giorno più difficili da sopportare.
Se Tessa e Cole vogliono preservare il loro rapporto, qualcosa deve cambiare. In cerca di una soluzione, dovranno decidere se le rispettive carriere valgono davvero tutta quella nostalgia e le notti di solitudine. Entrambi sono pronti a giocarsi tutto l’uno per l’altra. Ma proprio mentre i due, con una determinazione e una caparbietà inedite, lottano insieme per realizzare i propri sogni e costruirsi un futuro, il loro mondo d’un tratto si incrina e si trovano di fronte alla prova più grande di tutte.

Pagine 300
Euro 17,90

Traduzione: Cecilia Pirovano

Serie “The Bad Boy’s Girl”: 

1- Bad boy – Mai più con te

1.5- The Chronicles Of A Bad Boy (Inedito in Italia)

2- Bad boy – Mai più senza te 

3- Bad boy – Mai più lontani

4- Bad Boy – Mai e per sempre

5- Bad Boy – Mai più e ancora

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Mac il gatto rubacuori di Melinda Metz

ISPIRATO ALLA STORIA VERA DI DUSTY, IL GATTO CLEPTOMANE DI PORTLAND (OREGON) DIVENTATO UNA WEB STAR,  UN ROMANZO SULL’AFFETTO CHE SALVA DALLA SOLITUDINE, E SULL’AMORE CHE, A VOLTE, SI NASCONDE DIETRO LA PORTA ACCANTO.

Jamie ha deciso di ricominciare da zero. Trentaquattro anni, single, si è lasciata alle spalle una serie di annate disastrose e ora sta per inaugurare un anno in cui si dedicherà soltanto a se stessa. Per farlo, si è licenziata e si è trasferita dall’altra parte dell’America, a Los Angeles, in un pittoresco quartiere. In questo anno speciale, non ci sarà spazio per gli uomini. L’unico essere di sesso maschile ammesso è Mac: il suo gatto. Nessuno la conosce bene quanto lui. Del resto, Mac ha un fiuto infallibile. Lo stesso che gli permette di avvertire intorno a Jamie un insopportabile odore di solitudine. Mac sa che non le fa bene: gli umani sono fatti per stare in compagnia. Decide allora di trovarle un compagno di vita e il suo olfatto lo guida da uno dei nuovi vicini di casa: David, un affascinante pasticcere esasperato dagli amici che si ostinano a organizzargli appuntamenti al buio. È lui quello giusto.
Per portare a compimento la sua missione, Mac si improvvisa cleptomane: ruba oggetti da casa di David e li porta a Jamie; ne sgraffigna altri a Jamie e li deposita sull’uscio di David. E così via finché i due sono costretti a fare conoscenza. Mentre si interrogano sul misterioso ladro del quartiere, cercheranno di resistere all’amore. Ma la ragione degli umani non può nulla contro l’astuzia di un felino.

Pagine 288
Euro 17,90

Traduzione: Giulia Balducci

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

L’acquaiola di Carla Maria Russo

Maria ha quindici anni, vive in un paesino dell’Appennino centro meridionale d’Italia e mantiene se stessa e l’anziano padre malato facendo la bracciante nei campi dei signori, un lavoro incerto e molto gravoso, fino a quando non viene assunta come acquaiola nella casa di don Francesco, il signorotto del paese, con il compito di recarsi più volte al giorno e con qualunque tempo alla fonte, che dista tre chilometri dal paese, per rifornire la famiglia di acqua. A don Francesco, infatti, è nato il quinto figlio, Luigi, il quale rivela fin dall’infanzia una natura ribelle, precoce e assetata di libertà.
I destini di Maria e Luigi, così diversi fra loro, si intrecceranno in una serie di vicende dolorose ma, nello stesso tempo, intense e salvifiche per entrambi. Intorno a loro, una umanità umile, legata alla terra e alle antiche tradizioni, assuefatta a una vita di miseria, sacrifici e secolari soperchierie sopportate con fatalistica rassegnazione e per questo spesso dura e inflessibile, ma anche capace di pietà e umana solidarietà.

Con il romanzo L’acquaiola, Carla Maria Russo fornisce una prova di grande maturità letteraria e regala ai lettori un personaggio grandioso, che merita un posto di rilievo nella storia della narrativa italiana e sta alla pari delle grandi protagoniste della letteratura del Novecento.

Il piccolo libro della gentilezza di Geronimo Stilton

“Quella mattina dovevo finire in fretta il mio lavoro per preparare una sorpresa per la gita di famiglia. Ma venivo continuamente interrotto: prima è arrivata Tea chiedendomi di trovarle delle foto, poi Benjamin che cercava un aquilone e infine zia Lippa con la lista della spesa… Così non ho pensato alla sorpresa, ma ho scoperto che la gentilezza rende il mondo più bello!” 

Pagine 48
Euro 3,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

La notte dell’eclissi di Tea Stilton

È la vigilia dell’Eclissi di Luna e le Guardiane cadono in un sonno profondo, prigioniere dei loro incubi peggiori! E mentre loro combattono per risvegliarsi, il malvagio Egor incombe su Incanto…

Pagine 130
Euro 13,50

Illustrazioni: S. Bigolin & C. Aliprandi

Serie “Incanto”:

1- Il segreto delle principesse

2- Le guardiane dei sogni

3- La magia dei ricordi

4- L’enigma del fuoco

5- Il castello dell’inganno

6- La notte dell’eclissi

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

So che un giorno tornerai di Luca Bianchini

Angela non ha ancora vent’anni quando diventa madre, una mattina a Trieste alla fine degli anni Sessanta. Pasquale, il suo grande amore, è un “jeansinaro” calabrese, un mercante di jeans, affascinante e già sposato. Lui le ha fatto una promessa: “Se sarà maschio, lo riconoscerò”. Angela fa tutti gli scongiuri del caso ma nasce una femmina: Emma.

Pasquale fugge immediatamente dalle sue responsabilità, lasciando Angela crescere la bambina da sola insieme alla sua famiglia numerosa e sgangherata. I Pipan sono capitanati da un nonno che rimpiange il dominio austriaco, una nonna che prepara le zuppe e quattro zii: uno serio, un playboy e due gemelli diversi che si alternano a fare da baby sitter a Emma.

Lei sarà la figlia di tutti e di nessuno e crescerà così, libera e anticonformista, come la Trieste in cui vive, in quella terra di confine tra cielo e mare, Italia e Jugoslavia. Fino al giorno in cui deciderà di mettersi sulle tracce di suo padre, e per lui questa sarà l’occasione per rivedere Angela, che non ha mai dimenticato.

So che un giorno tornerai è un romanzo sulla ricerca delle nostre origini, la scoperta di chi siamo e la magia degli amori che sanno aspettare. Con ironia e un pizzico di nostalgia, Luca Bianchini ci prende per mano e ci porta a conoscere i sentimenti più nascosti in ognuno di noi, per scoprire che non hanno confini, “da Trieste in giù”.

Alla fine, ognuno di noi s’innamora di chi ci guarda per un attimo e poi ci sfugge per sempre.

Amiche sorelle è una grande saga familiare che attraversa tre generazioni, dalla fine dell’Ottocento ai primi anni Duemila, ambientata tra la Rhodesia – oggi Zim­babwe – il Sudafrica, Londra e la Scozia in un momento storico di transizione politica, in cui si collocano i drammi dei personaggi, amicizie e amori traditi, segreti indicibili, ambizioni senza scrupoli.

Pagine 264
Euro 18,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Il nostro giorno migliore di Gayle Forman

A volte gli incontri che ti stravolgono la vita avvengono quando meno te l’aspetti. Un po’ come l’amore. Prendete Freya, Harun e Nathaniel per esempio. Non si conoscono e le loro vite non potrebbero essere più diverse. Freya è una stella emergente della musica che ora si trova in un punto indefinito fra “l’essere sulla bocca di chiunque” e “l’essere famosa”; Harun sta progettando di scappare da tutto e da tutti e, proprio per questo, a ogni minuto che passa, si sente sempre più un codardo, un bugiardo e un pessimo figlio. Infine Nathaniel, il cui mondo sembra essere collassato in un profondo buco nero che inghiotte tutto lo spazio in cui possono esistere la luce, l’amore, i possibili dopo.

Tre estranei.

Tre solitudini.

E un destino bizzarro che gioca con loro facendoli incontrare per caso. E che poi li spinge a trascorrere un’intera giornata insieme, incapaci come sono di spezzare la cordicella invisibile che collega i loro cuori dal preciso istante in cui si sono conosciuti. Per la prima volta nella vita hanno trovato qualcuno che capisce chi sono davvero, che percepisce la loro tristezza come fosse la propria, anche se non ne comprende l’origine. E un fatto del genere, soprattutto nel momento in cui più si sentono soli e disperati, è una fortuna, anzi un miracolo. Qualcosa che capita una volta sola nella vita. Talmente speciale da dargli coraggio e convincerli che forse è possibile rimuovere la rete di sicurezza e buttarsi, per provare a essere finalmente, e completamente, loro stessi.

Dall’amatissima autrice di Resta anche domani, un romanzo emozionante e sincero sulla ricerca di se stessi e sul potere straordinario dell’amicizia.

Amiche sorelle di Lesley Lokko

L’avvocato scozzese Robert McFadden, figlio di un missionario in Rhodesia e di una ricca proprietaria terriera, entra in contatto fin da piccolo con il “diverso da sé” quando i suoi genitori, alla fine della Prima guerra mondiale, accolgono nella loro casa di Edimburgo una bambina nera che lui scoprirà essere la figlia illegittima del padre.

Passano gli anni e la storia si ripete: la figlia di Robert, Jen, dovrà a sua volta convivere con una coetanea di colore, Kemi, figlia di due attivisti per i diritti civili.

Jen e Kemi crescono insieme come sorelle, ma sono molto diverse tra loro: la prima è più ribelle nei confronti dei genitori, Kemi invece cerca di compiacerli anche nelle scelte di vita. Jen non si realizzerà mai a livello professionale, mentre Kemi diventerà un chirurgo di successo.

Quando, durante un soggiorno in Sudafrica, conoscono Solam Rhoyi, un giovane economista e ambizioso politico sudafricano, e se ne innamorano entrambe, il loro rapporto inizia a incrinarsi e nulla sarà più come prima.

Amiche sorelle è una grande saga familiare che attraversa tre generazioni, dalla fine dell’Ottocento ai primi anni Duemila, ambientata tra la Rhodesia – oggi Zim­babwe – il Sudafrica, Londra e la Scozia in un momento storico di transizione politica, in cui si collocano i drammi dei personaggi, amicizie e amori traditi, segreti indicibili, ambizioni senza scrupoli.

Il rumore del mondo di Benedetta Cibrario

L’ufficiale piemontese Prospero Carlo Carando di Vignon, di stanza a Londra, sposa Anne Bacon, figlia di un ricco mercante di seta. Quando, dopo essere stata vittima del vaiolo, arriva a Torino, Anne è molto diversa.

La vita coniugale si annuncia come un piccolo inferno domestico, ma il suocero Casimiro la invita a occuparsi della proprietà del Mandrone, il cui futuro soltanto a lui – conservatore di ferro – sembra stare a cuore. Tra i due si stabilisce un’imprevedibile complicità e Anne matura amore e dedizione per la vita appartata e operosa che vi conduce. La storia della famiglia Vignon si intreccia ai fili dello spirito del tempo, e non di meno a quelli della seta.

Anne Bacon scopre come conquistarsi un posto nella storia di un paese non ancora nato, di un orizzonte ideale che infiamma il mondo. Progressisti e conservatori, al di là degli schieramenti politici, si trovano davanti alla necessità di rispondere al cambiamento e lo fanno agendo – nell’economia, nel costume, nella morale, nella cultura. E l’Italia appare, vista da lontano (complici anime migranti come Anne, e il suo entourage femminile), vista come utopia e come sfida.

Pagine 756
Euro 22,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Noi due di Giovanna Zucca

Sono identici come due gocce d’acqua, ma hanno caratteri completamente diversi. Succede, si sa, tra gemelli. Tanto Gabriele è forte, risoluto e temerario di fronte a ogni genere di imprevisto, quanto Michele è prudente, sensibile e pieno di domande sui massimi sistemi. Stanno sempre vicini, parlano, scherzano, litigano, come tutti i fratelli. A volte rimangono a lungo in silenzio, altre volte si interrogano sui segreti dell’universo, sfiorando verità che forse nessuno prima di loro ha mai neppure intuito. Sono creature molto speciali, soprattutto perché osservano il mondo dal più imprevedibile dei punti di vista: dalla pancia della loro mamma! Sono appena stati concepiti, infatti, ma già comunicano tra loro e possono vedere cosa succede “là fuori”, dove ancora nessuno sa della loro esistenza. E quante sorprese e quante domande vengono spontanee ogni giorno: perché, ad esempio, Valentina, che ha trentasei anni e vorrebbe tanto avere un figlio, allo stesso tempo ne ha una terribile paura? Quale sarà la sua reazione quando scoprirà che sta per avere non uno ma due bambini? E come si spiega che certe volte piange quando è felice, e invece ride quando è nervosa? Alternando la prospettiva dei due spassosi nascituri con quella della futura mamma, Giovanna Zucca racconta con ironia, dolcezza e profondità, la più stupefacente avventura che chiunque abbia mai vissuto, risvegliando barlumi di quella primitiva misteriosa memoria che ci rende ciò che siamo.

Figli di sangue e ossa di Tomi Adeyemi

Un fantasy originale e potentissimo che attinge al folklore africano e alla mitologia yoruba.

Un caso editoriale internazionale in testa alle classifiche americane, verrà pubblicato in 23 Paesi e diverrà un film per Fox 2000.

Un tempo i maji, dalla pelle d’ebano e i capelli candidi, erano una stirpe venerata nelle lussureggianti terre di Orïsha. Ma non appena il loro legame con gli dei si spezzò e la magia scomparve, lo spietato re Saran ne approfittò per trucidarli. Zélie, che non dimentica la notte in cui vide le guardie di palazzo impiccare sua madre a un albero del giardino, ora sente giunto il momento di rivendicare l’eredità degli antenati. Al suo fianco c’è il fratello Tzain, pronto a tutto pur di proteggerla, e quando la loro strada incrocia quella dei figli del re si produce una strana alchimia tra loro. Ha inizio così un viaggio epico per cercare di riconquistare la magia, attraverso una terra stupefacente e pericolosa, dove si aggirano le leopardere delle nevi e dove gli spiriti vendicatori sono in agguato nell’acqua. Un’esperienza umana che non risparmia nessuno, in un turbine di amore e tradimento, violenza e coraggio. Nella speranza di ridare voce a un popolo che era stato messo a tacere.

Pagine 552
Euro 18,00

Serie “Legacy of Orïsha”:

1- Figli di sangue e ossa

2- Children of Virtue and Vengeance (Inedito in Italia – pubblicazione in lingua originale prevista nel 2019)

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Rusty il selvaggio di S. E. Hinton

Rusty, quattordici anni, è un giovane sbandato con il mito del “duro”. Il suo eroe personale è il Motociclista, di qualche anno più grande di lui, personaggio enigmatico quanto carismatico, capace di sedare frizioni tra gang di lunga data con un solo sguardo, ma anche di alienarsi per ore, immerso nella lettura, o sprofondato in riflessioni cupe e imperscrutabili. Per Rusty è la sola ancora di salvezza nella tempesta della sua vita. Quando rimane coinvolto nell’ennesima rissa, la scuola coglie l’occasione per espellerlo e Rusty va alla deriva, finendo con il perdere il ruolo di leader nella banda e persino la sua ragazza. Ma questa volta il Motociclista non potrà aiutarlo…

Dall’autrice di The Outsiders, un’altra storia di gioventù maledetta, da cui Francis Ford Coppola ha tratto un film leggendario con Matt Dillon e un giovanissimo Mickey Rourke.

Pagine 140
Euro 17,00

Traduzione: Beatrice Masini

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Destino di Raffaella Romagnolo

Marzo 1946. Su una lussuosa Aprilia con autista, Mrs. Giulia Masca fa ritorno a Borgo di Dentro: quarantasei anni prima, sola, incinta e senza soldi, aveva detto addio alle campagne piemontesi imbarcandosi su un piroscafo alla volta di New York. Nella filanda che l’ha vista operaia bambina il tempo dei geloni alle mani e delle guerre con i padroni si era compiuto e in mezzo alla folla di Manhattan, tra i grattacieli e il profumo di hot dog, per Giulia era iniziata una nuova vita: un marito titolare di un alimentari nel cuore di Little Italy, un figlio, un piccolo impero commerciale. L’America le aveva regalato il riscatto che aveva sempre sognato. Ma il passato la tormenta. Che ne è stato di sua madre Assunta? Dell’amica Anita Leone e della sua vivace famiglia di mezzadri? Che fine ha fatto Pietro Ferro, il fidanzato che Giulia ha abbandonato senza una parola di spiegazione quasi mezzo secolo prima? Mentre lei era lontana, le colline intorno al Borgo di Dentro e i suoi abitanti sono stati protagonisti di due guerre mondiali, dell’avvento del fascismo e della lotta per la liberazione. Di battaglie, di amori e di speranze. Quando Giulia torna in Italia, non può che guardare quei luoghi e quei volti con altri occhi se vuole chiudere i conti con il passato.

Raffaella Romagnolo compone un romanzo magistrale, la storia di una donna coraggiosa che non ha mai dimenticato le sue radici, perché neanche un oceano può cancellarle. Questa è la storia di chi parte ma anche quella di chi resta. La storia dell’Italia del Novecento.

Pagine 397
Euro 21,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Le invisibili furie del cuore di John Boyne

Mi venne in mente la frase che aveva detto una volta Hannah Arendt a proposito di Auden, il poeta: «La vita ha reso palesi sul suo viso le invisibili furie del cuore». Questa è la storia di Cyril Avery, anima bella venuta al mondo nella profonda Irlanda cattolica del 1945 e fin da subito alla ricerca di un posto nel quale potersi sentire a casa. Dopo la nascita, la madre sedicenne lo aveva consegnato a una monaca redentorista perché si occupasse della sua adozione, e Cyril era finito a vivere in una casa ricca, sotto la tutela di due genitori eccentrici, non esattamente affettuosi: cresceva così un bambino alla deriva, ancorato al mondo solo grazie all’amicizia con Julian Woodbead, passione infantile, primo e decisivo innesco che gli avrebbe fatto intuire l’uomo che era destinato a essere. Diventato adulto, in una ricerca ininterrotta della propria identità, Cyril viaggerà tra l’America e l’Europa incrociando le grandi paure collettive che hanno contrassegnato il Novecento, la cupa violenza dell’Ira, il dolore inaffrontabile dell’Aids.

Boyne sceglie di raccontare questa piccola odissea usando la forza consolante e corrosiva dell’ironia, consegnandoci il ritratto commovente di un uomo in lotta. E suggerendoci che, se c’è una guerra da combattere, l’arma vincente è sempre il disincanto.

Pagine 669
Euro 22,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Quasi tre di Tommaso Avati

Raffaele e Benedetta, undici anni di matrimonio, zero figli, due adorabili maialini d’appartamento da chiamare “bambini”. Due voci, l’una il controcanto dell’altra, che si rincorrono e ci raccontano la loro storia: lei segretaria in un’agenzia romana per lo spettacolo e appassionata di cucina, lui sceneggiatore mancato riciclatosi insegnante, figlio d’arte in attesa perenne di sfondare nel mondo del cinema. Un rapporto ormai cristallizzato in una routine distratta, il loro, eroso dall’abitudine e dalla delusione di non essere riusciti a fare della propria esistenza qualcosa di cui andare fieri. Poi accade l’impensabile. A quarantasei anni, quando già comincia a pensare alla menopausa, Benedetta rimane incinta: il caso, con grande ironia, inizia a giocare con Lele e Benny, concedendo loro un’altra possibilità, l’occasione per riprendere il controllo del loro matrimonio e delle loro vite. Ma a volte non c’è niente di meglio di un “secondo tempo” per rimescolare le carte di una vita intera: tra genitori disfunzionali e colleghi sull’orlo di una crisi di nervi, Lele e Benedetta vengono risucchiati in un turbine di incomprensioni, aspettative malriposte e disavventure esilaranti, dove la posta in gioco è un amore dolceamaro, quasi acido. Insomma, un amore normale.

L’aquila e il deserto di Sergio Grea

Ralph Core e Solène possono finalmente godersi un periodo di vacanza sulla costa australiana. Ma il loro riposo è destinato a durare poco: Wali, potente attivista sikh del Kashmir, furibondo per l’uscita dell’ultimo libro-denuncia di Core, ha infatti lanciato una sorta di fatwa contro Ralph e incaricato un sicario di eliminarlo.

Sfuggiti miracolosamente al tentativo di assassinio sulla barriera corallina, Ralph e Solène volano a Adelaide, ospiti di un’amica. La caccia spietata del killer però non si placa e la vita non solo di Ralph ma anche di Solène continua a essere in pericolo.

Se tutto ciò non bastasse, le vicende di un politico australiano di origini russe stanno per aprire ulteriori scenari…

Il nuovo drammatico capitolo della saga con protagonista il reporter e scrittore italo-inglese trasporta il lettore dall’immenso deserto australiano alle montagne innevate del Kashmir, attraverso una sequenza incalzante di colpi di scena che troverà un’inaspettata soluzione fra le pieghe della rivoluzione russa del 1917 e nella misteriosa vicenda di Anastasia, la figlia dello zar Nicola II.

Giorni senza fine di Sebastian Barry

Thomas McNulty ha appena quindici anni quando fugge dalla Grande carestia irlandese e approda nel Nuovo mondo. Qui incontra John Cole, un ragazzino vagabondo con un goccio di sangue indiano e, addosso, un vestito con piú buchi che stoffa.
Le praterie del West che si aprono di fronte a loro sembrano senza fine, come le avventure che si offrono ai cuori giovani e generosi, come i giorni da attraversare insieme.
Tra fughe e travestimenti, imprese rocambolesche e rischi di ogni genere, addii che sembrano irreversibili e l’insperata felicità di ritrovarsi, Giorni senza fine è il delicato ritratto di un amore appena sussurrato nel clamore assordante della nascita della nazione americana.

L’America di metà Ottocento è un posto senza pace. A ovest gli indiani si oppongono all’aggressiva avanzata dei bianchi tentando di difendere il territorio in cui hanno sempre vissuto, mentre a est si riversano gli europei in fuga dalla carestia, illusi di aver trovato la salvezza.
Thomas McNulty ha solo quindici anni quando, rimasto orfano, decide di tentare la sua fortuna lontano dall’Irlanda e approda sulle coste americane. Qui Thomas incontra per caso John Cole che ha all’incirca la sua stessa età e i suoi stessi problemi. È simpatia immediata. Con un colpo di fortuna, i due trovano lavoro in un saloon: ripuliti ed elegantemente vestiti da donna, dovranno ballare con i minatori regalando loro un po’ di femminilità in un postaccio di frontiera in cui il gentil sesso è merce rara.
Ma la vita è impietosa e, quando i loro visi e corpi cominciano a tradire la realtà, Thomas e John devono inventarsi qualcos’altro. Stavolta, per guadagnarsi la pagnotta, si arruolano nell’esercito. Finiscono cosí in mezzo alle praterie, carnefici riluttanti nella guerra massacrante contro gli indiani. Anche Winona è una vittima innocente di questa guerra sanguinosa: rimasta sola al mondo, ritrova in John e Thomas quello che piú assomiglia a un paio di genitori. A legare lo strano trio un amore fuori dal comune, che ha il sapore di una promessa di libertà.
Ma allo scoppio di una nuova guerra, quella civile, anche se ormai sono passati a un’occupazione totalmente diversa, Thomas e John non vogliono abbandonare i vecchi amici e si riuniscono a loro indossando l’uniforme blu dell’Unione.
Assistono ancora a violenze, ingiustizie e orrori indicibili: la strada da percorrere sembra lunga e tortuosa, i nemici innumerevoli, l’elenco di avventure tutto da scrivere. Thomas racconta quello che vive e vede in prima persona, colorando di amore e umanità l’orizzonte di quei giorni che sembrano senza fine.