In libreria: 11 aprile

11 APRILE

Anonimo di Ursula Poznanski & Arno Strobel

«Detesti il tuo vicino di casa? Hai un conto in sospeso con la tua ex? Vorresti vedere morto il tuo capo? Mettilo sulla nostra lista e attendi il voto degli altri utenti. Ma rifletti bene prima di fare un nome, perché se il tuo nemico sarà il prescelto, il tuo desiderio potrebbe trasformarsi in un’atroce realtà…».

È questo il primo inquietante caso che il commissario Daniel Buchholz e la sua nuova collega Nina Salomon, appena entrata nella squadra di polizia di Amburgo, si trovano ad affrontare insieme. Una serie di esecuzioni sanguinarie con una sola matrice comune: ogni volta la vittima è stata designata con una vera e propria votazione su un misterioso forum nel dark web. Un forum dal nome piuttosto allusivo: «Morituri»… Ogni tentativo di cancellare il sito risulta inutile e il commissario Buchholz, razionale e maniaco del controllo, non avrà altra scelta che mettere da parte i suoi pregiudizi e lavorare fianco a fianco con la nuova arrivata, decisamente insofferente alle regole ma dotata di un intuito infallibile. Per i due investigatori inizia una vera corsa contro il tempo per individuare la prossima vittima e fermare il killer. Ma Internet è uno spazio infinito, e gli utenti sono moltissimi e nascosti sotto il manto dell’anonimato: solo la morte è estremamente concreta, ed è molto più vicina di quanto Buchholz e Salomon potrebbero pensare…

Pagine 416
Euro 19,00

~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~ ○ ~

Una ragazza affidabile di Silena Santoni

Un’eredità inattesa costringe Agnese a tornare a Firenze, la città in cui è nata e cresciuta e da cui è fuggita molti anni prima. Qui l’attende la sorella Micaela, che non vede da anni. La vita di Micaela ha seguito un percorso assai diverso, lontanissimo dalle scelte che Agnese ha fatto per sé: una vita tranquilla e sicura nella provinciale Ancona, un bravo marito benestante, due figlie allevate nell’agio, tutti valori che Micaela, sola, senza un’occupazione fissa, precaria per vocazione e per convinzione, irride.
Attraverso un confronto che assume sempre più il carattere dello scontro, Agnese rivive, sullo sfondo dell’Italia degli anni Sessanta e Settanta, i ricordi dell’infanzia e della giovinezza: l’impegno nello studio, la lotta contro l’obesità, l’attrazione che evolve in amore per il cugino Sergio, il rapporto complesso con la sorella.
Mentre il viaggio nella memoria, negli anni più complicati e bui dell’adolescenza, sollecitato dal confronto con la sorella, riconduce Agnese al momento più doloroso e rimosso, quello che ha segnato per sempre la sua vita, un’altra preoccupazione interviene a caricarla d’ansia: le sue due figlie, in vacanza da sole e non raggiungibili telefonicamente, non danno notizie da giorni…

In un susseguirsi di colpi di scena, le tessere del presente e del passato finalmente si ricompongono in un quadro imprevedibile. Tra una Firenze grigia e spenta e un paesaggio dolomitico dal quale salgono fumo e nebbie, la verità si fa largo solo all’ultimo, come un lampo accecante.

Pagine 336
Euro 14,90