“Petite” di Brisac Genevive

20 GENNAIO

Nouk ha tredici anni e non ha buoni rapporti con la famiglia, le bellissime sorelle, la scuola e gli amici: si sente incompresa da tutti. golosa di caramelle e cioccolatini e con il passare del tempo nello specchio si vede sempre pi grassa; finch un giorno prende una drammatica decisione: smettere di mangiare tutto ci che non strettamente indispensabile. Nouk anoressica. Cos si chiama la sua malattia, anche se si tratta di un’etichetta terribile e patologica che non racconta…

Read More

“La terapia” di Sebastian Fitzek

28 GENNAIO

Viktor Larenz un ricco e brillante psichiatra di Berlino, reso celebre dalle sue frequenti apparizioni televisive. La sua vita per va improvvisamente in frantumi quando la figlia dodicenne Josy, affetta da una malattia sconosciuta, scompare senza lasciare traccia durante una visita nello studio del dottore che l’ha in cura. Viktor la cerca ovunque senza mai rassegnarsi, sacrificando la carriera e il matrimonio. Quattro anni dopo, mentre si trova bloccato su un’isola a causa di una tempesta, l’uomo riceve la visita di…

Read More

“Tra le nuvole – Impressioni di una sedia” di Sarah Bernhardt

28 GENNAIO

il 1878, Parigi, Esposizione Universale, Sara Bernhardt calca la scena anche fuori dal palco salendo su un pallone aerostatico arancione per sorvolare la citt in compagnia del suo ritrattista favorito, Georges Clairin. Unimpresa definita dai contemporanei pericolosissima e inadatta alle donne, che non fermer lintrepida attrice. Da questa giornata, che getta scandalo e fa infuriare lallora direttore della Comdie Franaise, nasce questo breve racconto, una favola amara, un gioco letterario con cui Sarah prende in giro le malelingue, fingendosi una sedia…

Read More

“Anomalie” di Mauro Covacich

29 GENNAIO

Undici racconti su altrettante situazioni estreme, sempre anomale, anche quando partono da premesse lontanissime: un gruppo di ragazzi che giocano una partita di pallacanestro a Sarajevo; le ultime memorie di un cecchino; un uomo che decide di sigillarsi gli occhi con il nastro adesivo per non vedere pi e comprendere fino in fondo le sensazioni della donna non vedente di cui innamorato; un gruppo di ragazzi che fa del loro essere perbene, senza vizi, “puri”, la pi tremenda delle perversioni.

Read More

css.php