Recensione: Cancella il giorno che mi hai incontrato di Leisa Rayven

Trama:

Si sono innamorati recitando insieme Romeo e Giulietta. Si sono lasciati. E ora, dopo anni, siritrovano di nuovo insieme sul palco per interpretare una coppia di amanti.

Ma può un amore intenso e lacerante finire davvero?

Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa. Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero?

 

Recensione:

❤️❤️❤️❤️❤️

“Se tu m’ami, non m’importa ch’essi mi scoprano. Sarebbe meglio che la mia vita fosse troncata dal loro odio, anzichè la mia morte prorogata, ma senza che potessi godere l’amor tuo.”

Mi guarda, esitante e passionale, e io non so come ho potuto pensare di essere viva prima di conoscerlo.

L’amore è questo. Perdersi nell’altro. Essere strappata a ciò che conosci per essere solo ciò che senti. Non c’è da stupirsi se c’è chi combatte e muore in nome di questo sentimento.

 

Cassandra Taylor sta per debuttare a Brodway come attrice protagonista, ma quando scopre che l’attore che reciterà insieme a lei una storia d’amore è Ethan Holt, il mondo le crolla addosso. Il suo ex, che non vede da tre anni, che le ha irrimediabilmente spezzato il cuore, è tornato e dovranno lavorare insieme!

Mi fermo davanti alla porta. Ce la posso fare. Riuscirà a vederlo senza crollare. Ce la faccio. Sospiro e appoggio la fronte al muro. Ma chi credo di prendere in giro?

Si, certo, sarò in grado di interpretare una storia d’amore con il mio ex, che mi ha spezzato il cuore non una volta, ma due. Nessun problema. Batto la testa contro la parete. Se esistesse il Regno degli Stupidi, io ne sarei la regina.

 

Ethan è stato il grande amore di Cassie, si sono innamorati mentre frequentavano la scuola di recitazione e dopo il primo sguardo niente è stato più lo stesso. Tra loro c’è un’alchimia unica, un’attrazione che non li fa ragionare e a tutto questo si aggiunge un amore struggente, passionale e infinito.

Con continui salti temporali, ripercorriamo la storia d’amore nel passato e gli eventi del presente, scoprendo così come è nato il loro rapporto, come l’Ethan più giovane era cinico e duro con il mondo che lo circondava.

“..Quindi credi che una reazione intensa per qualcuno dell’altro sesso sia sempre puramente fisica?”

“Si. Nella realtà, tralasciando il fatto che muoiono in modo assurdo, è probabile che alla fine Giulietta si sarebbe fatta Mercuzio, e che Romeo ne sarebbe uscito distrutto.”

E’ serio. Lo trovo divertente e tragico allo stesso tempo.

“Rifletti, Taylor” continua, avvicinandosi. “Se Romeo era convinto di amare Rosalina e lei gli spezza il cuore, perchè non dovrebbe essere terrorizzato da Giulietta, visto che il loro legame è cento volte più forte?”

“Forse perchè è coraggioso e pensa che valga comunque la pena rischiare?” “Si, o magari è solo eccitato e stupido.”

“L’interpretazione romantica della storia sarebe che se avessero negato il loro amore.. o legame, chiamalo come vuoi.. non gli sarebbe rimasto più niente. La cosa più importante nella vita non è trovare la metà perfetta?”

“Veramente, Taylor, la cosa più importante nella vita è non morire. E da questo punto di vista, Romeo e Giulietta hanno fallito.”

L’attrazione che divampa tra i due protagonisti, unita al loro talento sul palcoscenico creano una rappresentazione unica del classico “Romeo e Giulietta” e vengono subito ammirati come promettenti attori. Con il tempo il legame diventa sempre più stretto, fino a spezzarsi.

Ora, tre anni dopo, Cassie deve capire se il suo cuore spezzato può essere riparato o non c’è più speranza per lei e Ethan.

“Cassandra, cara, a volte non ha senso provare a riparare qualcosa che si è rotto, bisogna ripartire da zero, costruire qualcosa di nuovo. Di più bello.” Guarda Holt, che si è fermato e ci fissa. “A quanto pare, le vecchie fondamenta sono ancora in piedi. Parti da lì.”

Prima quando eri qui
non riuscivo a guardarti negli occhi
sei come un angelo
la tua pelle mi fa piangere
volteggi come una piuma
in un mondo meraviglioso
vorrei essere speciale
tu lo sei proprio cazzo
ma io sono un coglione
sono strano
che cavolo ci faccio qui?
Non è un posto per me
non mi importa se mi fa male
voglio prendere controllo
voglio un corpo perfetto
voglio un’anima perfetta
voglio che tu te ne accorga
quando non ci sono

(Creep – Radiohead)

 

La narrazione è in prima persona. A raccontarci la sua storia è proprio Cassie Taylor, una giovane e ingenua ragazza con la passione per la recitazione. Durante l’audizione per entrare nel prestigioso Grove Istitute, conosce Ethan Holt, un ragazzo tanto bello quanto misterioso e taciturno, ma sembra che solo lei riesca a fare breccia nella sua corazza.

Il romanzo è strutturato in maniera atipica: inizialmente troviamo una Cassie adulta e pronta a iniziare le prove per il suo primo spettacolo a Brodway, ma quando incontra di nuovo Ethan, sfoga nel suo diario i suoi pensieri, le sue paure e i suoi timori; uno stratagemma dell’autrice che permette al lettore di scoprire la storia passata dei due protagonisti. E così ecco che il lettore si vede trasportato su due dimensioni parallele: prima nel passato, poi nel presente e poi ancora nel passato. Non è facile gestire una simile linea narrativa senza confondere ma Leisa Rayven è riuscita perfettamente nel suo intento.

Ho rivissuto insieme a Cassie ogni emozione, ogni risata, ogni lacrima del passato, contemporaneamente alle vicende del presente, il tutto collegato da un filo logico sottile e intuitivo.

I personaggi sono, come si può immaginare, ben caratterizzati: persino Ethan Holt, nonostante sia visto dall’esterno riesce ad essere contradditorio come solo un personaggio ben descritto può essere; lo si ama e lo si odia, lo si incolpa e lo si perdona.

L’attrazione che scorre tra i due protagonisti è potente e spesso annulla tutto il resto, ma ora Ethan e Cassie sono adulti, più maturi, più consapevoli di ciò che sono e provano.

Cassie è troppo ferita per riuscire a concedergli una terza possibilità ma Ethan farà di tutto per dimostrarle che non la abbandonerà mai più.

“Cassie, per tutto il tempo che ti sono stato lontano mi sono sentito un fantasma. E lo ero. Ora voglio ricominciare a vivere.”

Scruta il mio viso, ma io non ce la faccio. Sento riaprirsi tutte le vecchie ferite. Le emozioni mi impediscono di parlare. Lui annuisce, comprensivo, e mi abbraccia di nuovo.

 

Un romanzo davvero sconvolgente, sono stata attirata dal linguaggio, dalle vicende, dalle emozioni della protagonista e non riesco ancora a staccarmi! E’ stata una lettura intensa: ho avvertito la passione, la paura, l’ansia, il dolore, l’amore, la gioia.. un vortice di emozioni che mi ha lasciata piacevolmente stordita.

Se volessimo eticchettarlo, si potrebbe definire un “New Adult” ma privo di alcune caratteristiche come il passato tragico dei protagonisti o possibili malattie. Scordatevi tutto questo: “Cancella il giorno che mi hai incontrato“, o come preferisco chiamarlo “Bad Romeo” (titolo originale), è un romanzo d’amore che toglie il fiato. Punto.

Se amate il genere e se, come me, amate l’amore, è il romanzo fatto apposta per voi.

Si guadagna un posto tra gli “indimenticabili”, tra quei libri che rileggeresti ancora e ancora, che ti trasmettono sempre emozioni forti e intense, una lettura che non dimenticherai mai. Assolutamente imperdibile.