Blogtour: Roseblood di A. G. Howard ∼ Presentazione romanzo & booktrailer

.

Buongiorno pasticcini alla crema pasticcera, 

siete pronti a scoprire la novità più intrigante di Febbraio?

Abbiamo organizzato un blog tour per partire alla scoperta di

“Roseblood”, il nuovo romanzo di A.G. Howard!

Intanto scopriamo insieme la trama:

Rune Germaine ha una splendida voce, paragonabile a quella di un angelo, ma è afflitta da una terribile maledizione: ogni volta che si esibisce, infatti, si sente malata e stanca, come se la bellezza del suo canto le rubasse ogni volta un po’ di vita. Sua madre, nel tentativo di aiutarla, decide di iscriverla a un conservatorio poco fuori Parigi, convinta che l’arte potrà curare la strana spossatezza di Rune. Poco dopo il suo arrivo nel collegio di Roseblood, la ragazza comincia a rendersi conto che c’è qualcosa di soprannaturale nell’aria. Il misterioso ragazzo che vede spesso in cortile, infatti, non frequenta nessuna delle classi a scuola, e scompare rapidamente come è apparso, non appena Rune distoglie lo sguardo. Non ci vuole molto perché tra i due nasca un’amicizia segreta. Thorne, è questo il nome del ragazzo, indossa abiti che sembrano provenire da un altro secolo e in sua presenza Rune comincia a sentirsi meglio, quasi cominciasse davvero a guarire. Ma tra i corridoi di Roseblood c’è una terribile minaccia in agguato, e l’amore tra Rune e Thorne, che comincia a sbocciare, verrà messo a dura prova. Dalla scelta di Thorne, infatti, potrebbe dipendere la salvezza di Rune o la sua completa distruzione.

.

Ispirato a “Il Fantasma dell’Opera“, “Roseblood” vede protagonista Rune, una giovane ragazza piena di talento con una voce soave e angelica. Il suo amore per il canto è puro e incondizionato ma più passa il tempo senza la rassicurante presenza del padre più diventa sempre più imperativo il bisogno di cantare e liberare i suoi che si porta dentro. Infatti, Rune, appena sente una melodia prova un immediato bisogno di cantarla.

Quando una canzone parla al mio subconscio, le note si trasformano in una tossina che devo liberare con il diaframma, le corde vocali e la lingua.
L’unico modo per riuscire nuovamente a respirare è abbuffarmi e purgarmi di musica.

Dopo la morte del marito, la madre di Rune accetta l’aiuto della cognata Charlotte e iscrive Rune nel prestigioso college francese Roseblood. Ed è proprio a Roseblood che Rune scoprirà di più sul suo dono e sul suo futuro.. 

L’uomo stringe un mazzo di rose rosso scuro, così vellutate da sembrare quasi nere lungo i bordi, e un paio di cesoie nell’altra mano. La coda del mantello svolazza al vento, fendendo la nebbia attorno agli stivali pieni di fango. I vestiti vintage sembrano fuori luogo nel nostro secolo, eppure adeguati a questa ambientazione.
Sembra avere la mia età. La metà sinistra del suo viso risalta sotto il cappuccio: metà labbra carnose, l’angolo squadrato del mento. Due occhi color rame incrociano il mio sguardo, luminosi e metallici. Cerco di guardare più attentamente. È lontano dall’auto e non dovrei riuscire a vedere il colore dei suoi occhi, eppure brillano all’ombra del mantello, come monete colpite dal bagliore di una torcia in un pozzo profondo. 

Siete pronti a entrare nel mondo di Roseblood?

Cliccate sull’immagine e gustatevi il booktrailer del romanzo! 

.

Qui!  ❤ ~ Presentazione del romanzo e booktrailer

Su Hook a book ~ Ispirazioni: Il fantasma dell’Opera

Su My crea bookish kingdom ~ I personaggi

Su Il regno dei libri ~ Roseblood High School

Su Lily’s bookmark ~ L’autrice e le sue opere

Su L’universo dei libri ~ Playlist

Su Coffee and books ~ Confronto tra il libro e il musical

Su Starlight’s Books ~ Estratti

Su Bookspedia ~ Recensione

Su I libri sono un antidoto alla tristezza ~ Cupcakes ispirati a Roseblood

.

(Un grazie immenso a Tania Sarnà di Liber Arcanus – Impaginazioni e cover per ebook per la grafica)

Spero che queste tappe vi piacciano e, soprattutto, che vi piaccia “Roseblood”,

fatemi sapere e buone letture a tutti!